Ormai le ricerche scientifiche e le sperimentazioni cliniche hanno dimostrato definitivamente l’esistenza di un legame biologico (e neurologico) tra il fisiologico Peso Corporeo e il sonno Sano, ossia se non dormi il giusto è più probabile che ingrasserai!

 

Leggi qui: NON RIESCI A DIMAGRIRE? DORMICI SU!

 

Secondo Michael Breus, famoso “DOTTORE DEL SONNO”, ci sono 3 CHIAVI PER PERDERE PESO:

1. mangiare piccoli pasti ricchi di proteine ​​e fibre ogni 3 o 4 ore fino alle 19,00.

La combinazione di proteine ​​e fibre aiuta a stabilizzare la glicemia e non ti ritrovi a morire di fame a cena o ad abbuffarti con spuntini a tarda notte come faresti con meno pasti al giorno.

2. Elimina bibite zuccherate caloriche e succhi dalla tua dieta.

Queste calorie sicuramente si sommano.

Sostituire a queste bevande acqua minerale o tisane.

Prova l’acqua aromatizzata o aggiungi un tocco di agrumi o fette di cetriolo all’acqua naturale.

Anche la soda a zero calorie non è consigliata perché la presenza di gas ti manterrà sveglio o in una fase di sonno leggero.

3. Utilizzare uno spray da cucina con l’olio di oliva al posto del burro o della margarina.

Usando questo spray da cucina puoi tagliare moltissime calorie da ogni piatto che prepari.

 

Ma la cosa interessante che voglio condividere con te in questo articolo riguarda un libro che ho scoperto e ho trovato molto interessante:

“Come vivere 150 anni. Istruzioni per l’uso del corpo umano”, del Dr. Dimitris Tsoukalas, esperto di Metabolomica (è la  scienza che misura i prodotti delle reazioni chimiche che avvengono nel corpo umano per dedurre il quadro biochimico completo dello stato di salute).

Questa scienza può aiutarti a vivere meglio e più a lungo perchè le soluzioni/terapie sono tagliate su misura, personalizzate, in base alle esigenze del tuo organismo (stile di vita, e quindi anche il Sonno, genetica e altri fattori).

Veniamo al sodo.

Quando e quanto mangiare per essere sani, magri e vivere più a lungo?

Qual’è la dieta ideale, possibilmente facile da seguire per essere al massimo delle nostre potenzialità?

Questa dieta esiste ed è stata suffragata da ricerche scientifiche e applicazioni cliniche, sostituendosi alle diete della longevità in vigore finora, ossia:

• la dieta ipocalorica (mangiare alimenti con poche calorie ed elevate quantità di elementi nutritive),

• il digiuno periodico (per esempio 4 giorni di digiuno con liquidi e solo 50 calorie la sera, da ripetere ogni 2 mesi) e

• il digiuno intermittente (consiste nell’alternare dei periodi di relativo digiuno a pranzi consistenti o normali, per esempio un giorno di digiuno e uno no oppure due giorni di digiuno e cinque no nella settimana).

La dieta ideale consiste nel digiuno intermittente

applicato però nell’arco della giornata:

lo scopo è quello di ottenere un periodo di 16 ore di digiuno,

quelle del sonno comprese,

e consumare quello che si deve mangiare per la giornata entro 8 ore.

Per esempio, primo pasto della giornata verso mezzogiorno con un pranzo leggero, spuntino verso le 15-16 del pomeriggio e pasto principale della giornata verso le 19-20.

Il nostro corpo è infatti programmato per cercare il cibo durante la prima parte della giornata e assorbire i nutrienti durante la seconda.

E’ perciò molto più facile resistere alla fame durante il mattino piuttosto che alla sera.

Tale tipo di digiuno intermittente aiuta il corpo a funzionare in accordo con la sua programmazione ormonale fisiologica: il nostro sistema ormonale è regolato per ottenere un *maggior rendimento durante il giorno, mentre si prepara ad *assorbire i nutrienti, riposare, riparare i tessuti e procreare verso la sera: si tratta di un ciclo ormonale circadiano, che dura cioè circa un giorno.

Esso crea un intervallo ormonale in cui le secrezioni di insulina e leptina sono basse, seguito da un breve picco di tali ormoni, che:

– favorisce il metabolismo

– ottimizza il ciclo sonno/veglia

– ha un forte effetto antinvecchiamento

– favorisce il metabolismo dei grassi

– controlla la sensazione della fame e favorisce il senso di sazietà

– aiuta a ottenere un peso ideale

– ha un effetto antinfiammatorio

– diminuisce il rischio cardiovascolare

– permette il consumo saltuario di cibi non benefici, come pizza o dolci, senza conseguenze negative sul profilo ormonale

e molto altro ancora.

 

♥ Se ti sembra interessante questo punto di vista,

scrivimi sui commenti e

svilupperemo ulteriormente l’argomento ♥