laforzadellacquabig

Esistono 2 livelli di idratazione cutanea:


[IDRATAZIONE SUPERFICIALE] che corrisponde al contenuto di acqua dell’epidermide, cioè la parte più esterna della pelle, a contatto con l’ambiente in cui vivi; infatti è influenzata dall’umidità ambientale e si suddivide a sua volta in acqua libera e #acqua legata.


[IDRATAZIONE PROFONDA] che corrisponde al contenuto di acqua del derma, lo strato più profondo della pelle; esso è scarsamente influenzato dall’umidità ambientale ed è rappresentato dalle molecole di acqua legate all’acido ialuronico e al collagene del derma.

Quali sono le 4 STRATEGIE per trattare e migliorare la pelle secca?

La prima delle 4 Strategie per trattare e migliorare la pelle secca è l’OCCLUSIONE.
Si basa sull’utilizzo di prodotti contenenti sostanze che formano un sottile e invisibile film occlusivo che riduce l’evaporazione dell’acqua dall’interno del tuo corpo verso l’esterno, attraverso la pelle.
E quali sono le SOSTANZE filmogene OCCLUDENTI che possono essere presenti nei cosmetici?
VASELINA e OLI MINERALI (INCI: petrolatum, paraffinum liquidum) sono sostanze oleose derivate dal petrolio che, una volta stesi sulla pelle, formano una pellicola che impedisce l’evaporazione dell’acqua dalla pelle aumentandone così l’idratazione superficiale.

La seconda delle 4 Strategie per trattare e migliorare la pelle secca è l’IDROCOORDINAZIONE.
Si basa sull’utilizzo di prodotti contenenti sostanze che sono particolarmente brave a legare le molecole di acqua dell’ambiente esterno, della crema o del gel, trattenendole a contatto con l’EPIDERMIDE.
E quali sono le SOSTANZE IDROCOORDINANTI che possono essere presenti nei cosmetico?
Sono veramente tante! tra queste (tra parentesi ti indico in nome INCI che trovi in etichetta tra gli ingredienti del prodotto cosmetico):
* glicerina (glycerin),
* alfa-idrossiacidi come l’acido glicolico (glycolic acid),
* betaina/trimetilglicina (betaine),
* trealosio (trehalose),
* PCA sale sodico (acido pirrolidon carbossilico dell’NMF il cui INCI è sodium PCA),
* collagene (collagen o hydrolyzed collagen se è la proteina spezzettata in tanti piccoli pezzettini),
* il famosissimo acido ialuronico (hyaluronic acid, hydrolized hyaluronic acid, sodium hyaluronate),
* sericina (sericin),
* glucosammina (glycosaminoglycans)
* molti derivati vegetali (malva, aloe, altea per esempio).

Se cerchi sull’etichetta del prodotto che stai usando, puoi trovare questi temini e capire un po’ di più a cosa servono

La terza delle 4 Strategie per trattare e migliorare la pelle secca è il RIPRISTINO DELLA FUNZIONE DI BARRIERA della cute.
Si basa sull’utilizzo di prodotti contenenti sostanze grasse che riformino la parte lipofila del film acido idro-lipidico, sostanze nutrienti, emollienti e assolutamente compatibili con la pelle.
E quali meglio degli oli e burri vegetali?
* Olio di oliva o vinaccioli (Olea europea oil e )
* Olio di sesamo (Sesamum indicum oil)
* Olio di macadamia (Macadamia ternifolia seed oil)
* Olio di argan (Argania spinosa oil)
* Olio di rosa mosqueta (Rosa moschata oil)
* Olio di avocado (Persea gratissima oil)
* Olio di jojoba (Simmondsia Chinensis Oil)
* Olio di mandorle dolci (Prunus Amygdalus Dulcis Oil)
* Burro di karité (Butyrospermum Parkii)
* Burro di cacao (Theobroma Cacao Butter)
e molti altri (meno famosi ma altrettanto efficaci) che troverai nell’ebook Felicemente B(P)elle.

Ma non solo! Fantastiche sono anche le seguenti sostanze che pui trovare in etichetta tra gli Ingredients:
* Ceramidi (Ceramides)
* Squalano (Squalane)
* Liposomi (Lecithin)
* Acidi grassi polinsaturi (da olio di Soia per esempio)

 

La quarta delle 4 Strategie per trattare e migliorare la pelle secca è la STIMOLAZIONE DELL’IDRATAZIONE PROFONDA.
Si basa sull’utilizzo di NUTRICOSMETICI, ossia di integratori alimentari e sostanze introdotte per via orale in grado di aumentare il contenuto (e la qualità) dell’acqua degli strati profondi della pelle.

Un approfondimento sulla Nutraceutica lo trovi su Selfcosmesi Funzionale e Nutraceutica.

[ CREME BARRIERA ]

Le creme barriera sono formulate con sostanze che proteggono la pelle dagli agenti tossici con i quali potrebbe venire in contatto, permettendo comunque lo scambio di Ossigeno e anidride carbonica attraverso di essa.

Una crema molto efficace in questo senso e che io amo particolarmente contiene, oltre che oli vegetali, vitamina E, pantenolo (pro-vitamina B5), due sostanze particolari:
* urea (INCI: urea)
* POLYPERFLUOROMETHYLISOPROPYLETHER, ossia il FOMBLIN HC, principio attivo molto particolare che forma sulla pelle un film PROTETTIVO molto efficace ma nello stesso tempo rispettoso della fisiologia cutanea.

Perciò, se hai spesso la pelle delle mani irritata e secca o se appartieni a una categoria professionale “a rischio” di insorgenza di allergie o dermatiti o irritazioni (parrucchiere, estetiste, o anche chi lavora nel reparto salumi del supermercato) cerca in etichetta questa sostanza: ti aiuterà realmente.