Per dormire bene la notte è fondamentale prestare attenzione a ciò che mangiamo la sera.

Una dieta equilibrata, infatti, agevola il riposo, che a sua volta è un deterrente all’aumento di peso.

A confermarlo è uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine, che ha evidenziato come a una cena abbondante sia seguita una riduzione del sonno a onde lente (la fase più profonda del riposo notturno) e una maggiore durata del tempo necessario per addormentarsi (29 minuti rispetto ai 17 delle prime notti) .

In particolare la sera sono da evitare i cibi che contengono la tirammina, un’ammina che stimola la secrezione di ormoni e neurotrasmettitori che ci rendono più attivi, ossia l’adrenalina, la noradrenalina e la dopamina.

Tra gli alimenti da evitare vi sono:

  • formaggi grassi (gorgonzola, cheddar, roquefort, pecorino e groviera),
  • pesce conservato,
  • alimenti affumicati
  • caffè, alcol, cioccolato, cacao e tè
  • alimenti in scatola, salatini, piatti preparati ricorrendo al dado da cucina.

Via libera invece a:

  • formaggi freschi,
  • yogurt,
  • uova bollite,
  • rape,
  • cavolo,
  • zucca,
  • aglio,
  • pasta,
  • riso,
  • pane,
  • orzo,
  • i farinacei, che contengono il triptofano, un aminoacido che prelude alla sintesi della serotonina: molecola che regola il rilassamento e induce il sonno profondo.

Fonte: informaSalus